Contorni/ Secondi Piatti

Scafata

Buongiorno amici!
Conoscete la scafata? Piatto poverissimo della tradizione contadina a base di fave, in dialetto scafi.
Da piccola la odiavo perché preferivo mangiarle fresche, mio nonno invece la adorava e se la cucinava anche da solo, forse l’unica occasione in cui potevi trovarlo vicino ai fornelli…
E’ davvero semplicissima, adiamo a vedere come prepararla!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
– 400 gr di fave fresche
– 3 fette di guanciale
– cipolla fresca
– sale
– peperoncino
– olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO:
Le quantità che ho messo negli ingredienti sono molto indicative, potete variarle a vostro piacimento, è un piatto che si fa benissimo ad occhio.

Per prima cosa tolgo le fave dal baccello, ci vorrà un pò di tempo quindi trovatevi un aiutante simpatico 🙂

In una pentola possibilmente in coccio metto un filo d’olio, la cipolla fresca ed il guanciale a striscioline

faccio rosolare qualche minuto poi aggiungo le fave ed acqua fino a coprirle.

Condisco con sale e peperoncino e faccio cuocere a fuoco debole per 45/50 minuti, fino a quando le fave si spezzeranno facilmente con il cucchiaio di legno, se necessario aggiungere altra acqua.

Servo subito, potete accompagnare la scafata con un crostino di pane e una fetta di buon pecorino.

Se volete rimanere aggiornati sulle mie ricette seguitemi sulla mia pagina Facebook

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Ciriole con crema di fave, barbazza e pecorino - La Maga in Cucina
    9 giugno 2018 at 9:51

    […] anticipo, il resto poi sarà semplicissimo. Seguo lo stesso procedimento della Scafata che trovate qui. Solo che andranno cotte un pò di più fino a quando iniziano a spezzarsi facilmente con il […]

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Gustatus 2018, il senso del gusto